Archivi Mensili: febbraio 2014

Tutto qui.

Una società in cui si ha il diritto di mangiare solo a condizione che i possidenti riescano a trarne abbastanza profitti è una società improntata sulla stessa filosofia che ha generato il nazismo. Una società in cui una classe di nullatenenti deve piegare la testa di fronte a qualsiasi abuso ed un ceto di possessori …

Continua a leggere

Incubi

Questa notte ho barbaramente ucciso Gino Bramieri, serrandogli con forza le mani intorno al collo ed immergendogli la testa in una vasca in pietra colma d’acqua, così che al termine dell’operazione non ero del tutto sicura che il decesso fosse sopravvenuto per strangolamento o per annegamento. L’operazione avveniva al termine di una banale lite che …

Continua a leggere

Il rospo è servito

Lo dico ai compagni. 23mila firme alla lista Tsipras significa che finora non vi hanno aderito nemmeno tutti gli iscritti a Rifondazione. Il che dimostra che si è partiti col piede sbagliato e che un progetto che comincia con l’esortazione ad ingoiare rospi non promette bene, non può entusiasmare e tantomeno è in grado di …

Continua a leggere

Aristocratiche idiozie

Non so nemmeno se valga la pena parlarne e comunque l’episodio ha un che di imbarazzante, un po’ come accade quando un commensale inserisce inaspettatamente una battuta inopportuna nel bel mezzo di un discorso serio; si dovrebbe allora concedere l’accenno di un sorriso e passare oltre, come se nulla fosse avvenuto. Sennonché le enormità che …

Continua a leggere