Archivi della categoria: Ommini e bestie

Museruola permanente

Siamo scesi a cinque decessi quotidiani, uno ogni dodici milioni di abitanti, praticamente la metà di quelli che muoiono ogni giorno per incidenti stradali.Ora per festeggiare, il parlamento si riunisce per votare la proroga dello stato d’emergenza fino al 31 ottobre, provvedimento che anche il giurista Cassese giudica “illegittimo e inopportuno”.O almeno, questo è l’intendimento …

Continua a leggere

Numeri, bubbole e tamponi

Per chiarezza, i “nuovi contagi” dei bollettini quotidiani non sono quelli che oggi si sono ammalati di covid-19, bensì quelli che, sottoposti al test, sono risultati positivi.Ma i positivi sono anche coloro che hanno contratto il virus tempo addietro e che poi è stato debellato dal proprio sistema immunitario. Tuttavia, pezzi di genoma virale possono …

Continua a leggere

Tramonto sul Tevere

Non si dovrebbe paragonare il simposio di villa Pamphili alla riunione del secondo governo Prodi presso la reggia di Caserta, come sta facendo qualche giornale. Intanto nel 2007 non erano previste le mascherine e poi gente come Farinetti o Fuksas all’epoca non veniva invitata. Lascia perplessi anche il parallelo con la crapula annuale del gruppo …

Continua a leggere

Malati terminali

Notiziona sensazionale! Il signor George Floyd, giustiziato sulla pubblica piazza senza processo perché in possesso di una banconota falsa, era positivo al coronavirus.Era asintomatico certo, ma non abbastanza da sopravvivere senza respirare per nove minuti con quattro uomini a schiacciargli i polmoni, come invece tutti i sani e ligi al distanziamento saprebbero certamente fare senza …

Continua a leggere

Una boccata d’aria vi seppellirà

In Piemonte obbligo di mascherine dal venerdì al martedì, in modo da rendere più penalizzante il fine settimana. Anche quando si passeggia da soli.La decisione è stata presa mentre i numeri dell’epidemia raggiungono l’irrilevanza: 73 nuovi contagiati (di cui solo 45 fuori dalle Rsa) su 4 milioni e mezzo di abitanti, praticamente la stessa percentuale …

Continua a leggere

Cercasi spie

Un governo di rara capacità e intelligenza va ad offrire una nuova prova delle proprie virtù reclutando sessantamila inoccupati, presumibilmente senza pagarli (o al massimo rimborsando loro il panino quotidiano) per sguinzagliarli in giro col compito di rompere i coglioni a chi non ha la mascherina o non osserva con devozione l’articolo di fede del …

Continua a leggere

La caduta

Nel suo discorso d’addio Conte non poteva elogiare troppo l’operato del proprio governo senza con ciò ammettere che ogni millantato successo era giocoforza merito anche degli alleati leghisti. Perciò non si è dilungato sulle cose fatte ma solo su quelle che “sarebbero state fatte se” non fosse stato tradito da colui che sedeva al suo …

Continua a leggere

Imprudenze e/o imbecillità

Non dico che Salvini non sia pericoloso, a modo suo, ma sembra che non stia brillando per astuzia. Perchè dare il giro al tavolo proprio il giorno in cui ha conseguito una vittoria dimostrando che ha per alleato uno scendiletto? Perchè prendere in contropiede perfino il proprio elettorato con una decisione che ha come unico …

Continua a leggere

La fuga

Dopo Zaia, Fontana e Bonaccini, ora anche DeMagistris rivendica il posto da caudillo nella sua roccaforte regionale o addirittura comunale. La fuga nell’autonomia è l’estrema pagliacciata di un paese allo sfascio. E sarà anche la “secessione dei ricchi”, come dicono alcuni, ma di sicuro è il trionfo dei coglioni.

Continua a leggere

Promesse facili

I pentastellati hanno vinto le elezioni promettendo di distribuire quattrini, il che è ben difficile se poi si accetta di restare nella gabbia nazi-europea. Così difficile che adesso tutti quanti hanno capito che verrà distribuita poca roba, a poche persone e per giunta a condizioni proibitive. I leghisti sono stati più accorti perchè hanno promesso …

Continua a leggere